CUCINA SPAGNOLA:LA PAELLA

corral-la-moreria-madrid_pxl_5385a503ec73b092c8c4395085dae0b0[1]

Il flamenco: danza tipica spagnola.

La spagna è un paese che si distingue dagli altri per la notevole ospitalità e allegria. Il calore che trasmettono non solo si rispecchia nel loro modo di vivere ma anche nel loro modo di mangiare. Come ogni tradizione, anche gli spagnoli vantano numerosi piatti regionali e il risultato non è altro che la combinazione di influssi da parte di altre popolazioni nel corso dei secoli. La cucina spagnola si ispira al principio della semplicità. Parte del suo fascino risiede  proprio nel fatto di non essere sofisticata. Infatti quando il resto del mondo si affannava a inventare salse raffinate e nuove tecniche di cottura, i cuochi iberici restavano fedeli alla loro cucina, intenti solo ed esclusivamente a usare ingredienti freschissimi e genuini. Sono molte le specialità e alla portata di tutti. La Galizia è rinomata per le ricette di mare quali il pulpo a la gallega,i Paesi Baschi per i piatti di bacalao e le bistecche,e la Catalogna vanta un’analoga gastronomia a metà strada fra mare e montagna. A Madrid prevale la carne,quella di agnello e di maiale,con sostanziose zuppe e stufati di ceci. Non stupisce che la Spagna registri la più alta spesa alimentare pro capite in Europa.  Estroversi e pieni di brio, gli spagnoli amano mangiare a tutte le ore del giorno, quasi sempre in compagnia e tra i locali più gettonati non possono mancare le cervecerias. Qui,oltre alla birra,possiamo assistere a svariate sfilate di vassoi colmi di tapas e stuzzichini vari. Ma l’ossessione vera e propria per gli spagnoli è il jamon (prosciutto) che è soggetto ad una rigida classificazione. Solitamente la stagionatura

jamon_iberico_by_kevrekidis-d46v545[1]

dura fra i 6 e 12 mesi. Il jamon di Salamanca, e quello della provincia di Huelva sono considerati i migliori in assoluto. Rimane difficile descrivere tutto ciò che questo paese può offrire, perciò scoprirlo spetta a voi. Buon divertimento!

336705793_640[1]

E’ a Valencia che nasce LA PAELLA che prende nome dalla padella larga e dal fondo piatto in cui si cuoce tradizionalmente questo piatto. Oggi è difficile mangiare una paella buona e autentica perché spesso lo zafferano, caratterizzato da quell’aroma intenso ma allo stesso tempo delicato, viene spesso sostituito da un colorante artificiale . L’autentica paella valenciana è cucinata con pollo, fagiolini e talvolta coniglio, ma più frequente sui menù è la paella de mariscos ( con pesce e frutti di mare). Il riso è inevitabilmente il protagonista di questa deliziosa specialità e il più indicato e usato dai cuochi spagnoli è il riso Bomba che assorbe i liquidi in modo ottimale pur mantenendo la cottura.

 

Difficoltà: **

Preparazione:45 minuti

Persone: 4

Ingredienti:300 gr di riso per paella;200 gr di fagiolini, tagliati a metà,300 gr di cosce di pollo/coniglio;750 ml di brodo di pollo/coniglio;2 grandi pomodori pelati;2 spicchi d’aglio;1 cipolla rossa, finemente tritata;1 peperone rosso a striscioline ; un pizzico di zafferano;1 mazzetto di prezzemolo; limone; olio d’oliva.

CON MARISCOS(FRUTTI DI MARE):

200 gr di di scampi; 200 gr di calamari; 12 cozze.

Preparazione: Scaldate l’ olio in un’ampia padella e fate cuocere le cosce(senza disossarle) finchè sono dorate. Mettetele da parte, aggiungete altro olio in padella e fate soffriggere cipolla, pomodoro e aglio ( il sofrito),aggiungendo un po’ di brodo. Unite il peperone e i fagiolini, poi il riso e infine il brodo in quantità sufficiente per coprire il riso. Se la paella è de mariscos unite scampi, calamari e cozze: fate quindi sobbollire circa per 20 minuti o finchè il riso assorbe il brodo. Non mescolate: la paella deve risultare più asciutta di un risotto. Unite lo zafferano, le cosce di pollo o coniglio e servite con uno spicchio di limone e abbondante prezzemolo.

                                                                                                                         Buen provecho queridos lectores!

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...