CUCINA FRANCESE:LA RATATOUILLE

bistro_on_rue_fabert_te[1]

Bistrot a Parigi

Questa ricetta ci fa pensare al topolino che nel cartone si dilettava in cucina  preparando cibi deliziosi , tra cui la” Ratatouille”. Ebbene la cucina francese racchiude in sé un inestimabile pregio.La raffinatezza e l’eleganza sono i pilastri fondamentali di questa cultura che viene imitata da tutto il mondo, o almeno, da gran parte del mondo. La Francia,nonostante la numerosa quantità di prodotti gastronomici , punta sulla qualità e sul mangiare bene,è una cucina in continuo movimento e in continua evoluzione. Se non ci si accontenta della Cousine du terroir(cucina locale)perché non immergersi nella fantastica Nouvelle cousine(nuova)? O magari, perchè ancora non tuffarsi nella poesia della Haute cousine(alta cucina)? Dai ristoranti, alle affollate vie dei mercati, ai piccoli bistrot del centro,non c’è distinzione. Ovunque si può assaporare quella magnifica sensazione di ricercatezza e gusto unici nel suo genere.

ratatouille-e1349858957364-300x224[1]

LA RATATOUILLE è una ricetta tipica della Francia,precisamente di Nizza.Viene dal francese “touiller”che significa”rimestare”.

E’ un piatto della cucina contadina francese. Simile alla nostra “caponata” risulta un piatto semplice e gustoso, per chi adora le verdure in tutte le sue forme.

Difficoltà:**

Preparazione:35 minuti

Persone: 4

Ingredienti:°2 melanzane°,4 zucchine piccole,2 cipolle,1 peperone rosso,1 peperone verde,20 pomodorini ciliegini, liquido di vegetazione di10 pomodorini ciliegini(l’interno dei pomodorini una volta rimossi i semini),1/2 costa di sedano,2 spicchi d’aglio, qualche foglia di basilico,2 rametti di timo,2 foglie di alloro,1 bustina di zafferano, olio d’oliva e olio di semi per friggere.

Preparazione:

Pulite le verdure e lavatele accuratamente.

Tritate le cipolle.

Scaldate in padella dell’olio extravergine d’oliva e fatevi appassire le cipolle. Non appena le cipolle si saranno ammorbidite e saranno diventate trasparenti, aggiungetevi i peperoni (sia quello rosso che quello verde) puliti, senza semi e tagliati a pezzetti ed il sedano affettato.Aggiungete alla padella anche i pomodorini tagliati a metà, le foglie di basilico, il timo, l’alloro e gli spicchi d’aglio tritati finemente.Lasciate stufare il tutto coprendo la padella con un coperchio e aggiungendo il liquido di vegetazione di 10 pomodorini se necessario.Nel frattempo tagliate le zucchine a dadi, scaldate dell’olio di semi in una padella e friggetevi le zucchine appena preparate.Quando le zucchine saranno fritte e saranno ben colorite, prelevatele dall’olio di frittura e mettetele da parte su dei fogli di carta assorbente.

Tagliate, a questo punto, le melanzane a dadi e mettetele a friggere nello stesso olio utilizzato per friggere le zucchine. Una volta cotte, prelevate le melanzane dall’olio e mettetele ad asciugarsi dall’olio in eccesso su fogli di carta assorbente.Unite, quindi, sia le melanzane che le zucchine alla padella con i peperoni e i pomodori.Lasciate insaporire il tutto sul fuoco aggiungendo una bustina di zafferano e dell’acqua qualora fosse necessario.La ratatouille deve rimanere morbida.

Bon appètit!